Chiunque abbia avuto l’occasione di passeggiare sul lungolago di Salò, passando di fronte alla nostra Villa Araldi, non avrà potuto evitare di lanciare uno sguardo desolato alle finestre tristemente chiuse.

Tutto intorno, l’estate regalava ai turisti splendide giornate di sole, ma nessuno dei nostri ragazzi ha potuto condividere questi momenti. Per alcuni di loro, il soggiorno estivo a Salò, rappresenta l’unica occasione di svago in tutto l’anno, ed una efficace terapia di sollievo ai propri problemi fisici.

Purtroppo la Residenza paga il tributo alla vecchiaia ma soprattutto, paga la convivenza con le acque del lago che, se da un lato regalano panorami mozzafiato, dall’altro ne erodono le fondamenta.

Servono parecchi soldi per riportare la villa in sicurezza e permetterne la riapertura. L’associazione, da parte sua, raschierà il fondo delle proprie casse. Ma non basta.

L’appello è rivolto a tutti, associazioni, aziende, fondazioni, privati. Chiunque abbia a cuore il destino di questo splendido luogo.

Eventuali oblazioni sono interamente deducibili ai fini fiscali.

Grazie.

COD. IBAN: IT  41 O 03500 11282 0000000 58936

C/C postale n. 71970834 

intestato a: ASSOCIAZIONE ITALIANA ASSISTENZA SPASTICI A.I.A.S. ONLUS

causale: OBLAZIONE PER VILLA ARALDI SALO’